Pages Menu
Rss
Categories Menu
Chroma. L’analisi cromatografica computerizzata.

Chroma. L’analisi cromatografica computerizzata.

NOME:

CHROMA

IMPRESE/ENTI SVILUPPATORI:

Imprese: Gruppo SIGLA, GIOFarma

DATA DI CREAZIONE:

Ottobre 2009

COS’È?

CHROMA è uno strumento computerizzato per analisi chimiche di tipo quantitativo e qualitativo, basato sulle tecniche di cromatografia su strato sottile (TLC), integrato dall’acquisizione digitale delle immagini delle lastre TLC e dalla elaborazione dei dati attraverso specifici algoritmi di analisi. (POR LIGURIA FESR (2007 –2013) – Asse 1 “Innovazione e competitività”, Bando Azione 1.2.2 “Ricerca industriale e sviluppo sperimentale”)

COSA FA?

Le innovazioni tecnologiche sopra indicate sono state raggiunte proprio grazie allo sviluppo del prototipo composto da:

  • Un sistema di acquisizione/visione dedicato che permette una perfetta acquisizione dell’immagine e del substrato da analizzare;
  • Una software suite per il processo di analisi;
  • Un sistema di illuminazione a LED che sostituisce le tradizionali lampade a fluorescenza ed incrementa le prestazioni del sistema di visione fornendo una sorgente di luce tempo invariante.

SPERIMENTAZIONE/APPLICAZIONE:

La fase di sperimentazione è avvenuta all’interno del dipartimento di Famacologia di Genova.

LINK A IMMAGINI/VIDEO:

YouTube Video

CONTATTI

Gruppo SIGLA
Responsabile divisione Ricerca & Sviluppo:
cristiana.degano@grupposigla.it


TORNA A PROJECT-LAB >
Read More
WantEat. La tecnologia al servizio del gusto.

WantEat. La tecnologia al servizio del gusto.

NOME:

WantEat

IMPRESE/ENTI SVILUPPATORI:

Imprese: Telecom Italia, Wanit.it, SlowFood
Enti: Università degli studi di Torino, Università di Scienze Enogastronomiche di Pollenzo

DATA DI CREAZIONE:

2010

COS’È?

WantEat propone un modo completamente nuovo di affrontare il tema del cibo in Italia. WantEat articola le conoscenze enogastronomiche nel modo socialmente e culturalmente più evoluto.

COSA FA?

Social Media, Social Commerce, Visual Search, Semantic Web, Live Streaming, Cashless Payment, WantEat fa tutto questo e altro. Le influenze di Slow Food, che ha partecipato allo sviluppo, non possono non sentirsi. Se siamo daccordo che la cucina sia cultura, allora, a maggior ragione, possiamo dire che mangiare è conoscenza. WantEat è la guida attraverso i percorsi della nostra soddisfazione. Il cibo è un’esperienza multidimensionale, un viaggio nel tempo e nello spazio oltre che nel gusto e WantEat nè la guida immancabile. Quando si parla di cibo non può esserci altro punto di partenza se non il territorio. WantEat è una guida nel meraviglioso mondo alimentare dove il cibo, a sua volta, si trasforma in una guida del territorio. I luoghi parlano del cibo che parla dei luoghi che parlano di persone che raccontano storie e tradizioni. WantEat è unico nel modo di rappresentare la cultura alimentare per quello che è: un bel libro. La navigazione di WantEat avviene attraverso un’interfaccia che aiuta l’utente ad arricchire il suo bagaglio di esperienze, ad ampliarne gli orizzonti. Una struttura delle informazioni che guida al meglio.

SPERIMENTAZIONE/APPLICAZIONE:

Il lancio del prodotto è previsto per il 2014.

LINK A IMMAGINI/VIDEO:

YouTube Video

CONTATTI

https://www.facebook.com/wanteat?fref=ts
www.wanteat.it
support@wanteat.it
twitter @AppWanteat

 

 


TORNA A PROJECT-LAB >
Read More
GEO4Edutainment. Giochiamo con il territorio.

GEO4Edutainment. Giochiamo con il territorio.

NOME:

GEO4Edutainment

IMPRESE/ENTI SVILUPPATORI:

Imprese: Geo4Map

DATA DI CREAZIONE:

marzo-luglio 2013

COS’È?

GEO4Edutainment è una linea di prodotti di nuova concezione finalizzati alla valorizzazione dei territori e dei punti di interesse turistici. La logica di sviluppo si basa sul coinvolgimento attivo degli utenti/fruitori e sull’utilizzo di dispositivi mobile di ultima generazione: il prodotto integra i contenuti tradizionali all’interno di una applicazione mobile, strutturando un percorso di visita e di scoperta ludico-formativo attraverso tappe, mappe e giochi, reinventando la realtà che diventa un campo di gioco.

COSA FA?

Questa famiglia di prodotti vuole sfruttare le componenti tecnologiche presenti in tutti i device mobili diffusi sul mercato e sposa la teoria della gamification, ovvero l’applicazione di regole di gioco all’interno dei vari ambiti della vita reale, in questo caso, quindi, nella scoperta di luoghi e punti di interesse in quanto garantisce un coinvolgimento più attivo dei fruitori.
GEO4Edutainment si struttura quindi in Applicazioni Mobile nelle quali i contenuti vengono tradotti e organizzati in esperienze di scoperta a tappe basate su giochi, di varia difficoltà e grado, che via via accompagnano fisicamente l’utente nel territorio e/o destinazione.

SPERIMENTAZIONE/APPLICAZIONE:

App TiJones (di prossima pubblicazione su AppleStore e Android Market).

CONTATTI

Geo4Map
Miriam Giubertoni (miriam.giubertoni@geo4map.it)

 


TORNA A PROJECT-LAB >
Read More
Scanner 3D e Realtà Aumentata per il Cultural Heritage

Scanner 3D e Realtà Aumentata per il Cultural Heritage

NOME:

Scanner 3D e Realtà Aumentata per il Cultural Heritage

IMPRESE/ENTI SVILUPPATORI:

Imprese: Darts Engineering Srl
Enti: DICCA – Università degli Studi di Genova

DATA DI CREAZIONE:

Collaborazione iniziata nel 2013

COS’È?

Verrà mostrato come la Realtà Aumentata possa essere utilizzata, in ambito della valorizzazione del patrimonio, per presentare scansioni 3D di monumenti di valore storico-artistico-culturale di livello internazionale.

COSA FA?

La tecnica di rilevamento Laser Scanner permette di ricostruire in 3D oggetti e ambienti, mediante acquisizione molto rapida di nuvole di punti (dell’ordine del milione di punti al secondo), con precisione millimetrica.
La Realtà Aumentata può essere utilizzata per visualizzare, in maniera coinvolgente per l’utente, oggetti ricostruiti in 3D e renderizzati in tempo reale (per esempio elementi architettonici, manufatti, reperti archeologici ecc.).
L’integrazione delle due tecnologie può aprire nuovi scenari di presentazione interattiva del patrimonio storico-artistico-culturale.

CONTATTI

Darts Engineering: andrea.caridi@darts.it
DICCA: carlo.battini@unige.it; bianca.federici@unige.it

 


TORNA A PROJECT-LAB >
Read More
Axel Documenti. La gestione documentale avanzata.

Axel Documenti. La gestione documentale avanzata.

NOME:

AXEL DOCUMENTI

IMPRESE/ENTI SVILUPPATORI:

Imprese: Axel s.r.l., FeniceEvo s.r.l.

DATA DI CREAZIONE:

19 novembre 2013

COS’È?

Axel Documenti è un ambiente di gestione documentale composto da un sistema hardware che ha caratteristiche adatte ad una PMI.

COSA FA?

Consente di utilizzare il gestore documentale open source Alfresco per una amministrazione semplice dell’archiviazione documenti. In questo modo l’azienda si dota di un sistema di dematerializzazione dei documenti cartacei che si ricevono e che si producono, archiviandoli come file PDF e inviandoli ai destinatari tramite mail. Questa procedura consente di limitare (e nel tempo si spera evitare) l’uso della carta e risparmiare tempo.

SPERIMENTAZIONE/APPLICAZIONE

Axel Documenti è già in utilizzo effettivo presso un cliente di FeniceEvo s.r.l.

CONTATTI

Axel
Enrico Baratono (enrico.baratono@axel.it)

FeniceEvo
Lucio Banfi (l.banfi@feniceevo.it)
Marcello Borsetto (m.borsetto@feniceevo.it)

 

 

 


TORNA A PROJECT-LAB >
Read More
Zenzero. La contabilità diventa intelligente.

Zenzero. La contabilità diventa intelligente.

NOME:

ZENZERO

IMPRESE/ENTI SVILUPPATORI:

Imprese: Consorzio ITCluster

DATA DI CREAZIONE:

2012

COS’È?

Zenzero® è il servizio di registrazione contabile, pensato su misura per chi gestisce le contabilità, che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili. Zenzero si integra al gestionale esistente e, abbattendo i tempi di registrazione, libera risorse preziose. La registrazione in contabilità all’interno di ciascuna struttura è più facile, veloce, affidabile e sicura. Permette di aumentare sensibilmente l’efficienza interna e migliorare il servizio offerto ai propri clienti.

COSA FA?

Con Zenzero® l’addetto alla contabilità non deve far altro che inserire le fatture e gli altri documenti all’interno di uno scanner. Il sistema di riconoscimento ottico semantico si occupa di “analizzare” ogni documento, identificando gli elementi distintivi (mittente, destinatario, data, imponibile, p.IVA, ecc) che gli consentono di attribuire e archiviare i vari dati al posto giusto generando le apposite scritture contabili. Non è necessario che i documenti rispettino un modello predefinito, il sistema è strutturato per riconoscere diverse tipologie di dati e interpretarle nel modo corretto.

SPERIMENTAZIONE/APPLICAZIONE

L’applicazione è in produzione dal 2012 sul mercato degli studi professionali e dal 2013 è in fase di sperimentazione sul mercato della PAL.

CONTATTI

Consorzio ITCluster
Corso Vittorio Emanuele II, 108
10121 Torino

Tel +39 011 5620641 | 011 0436924
Fax +39 011 0433842

info@itcluster.it | info@pec.itcluster.it
www.zenzerosoftware.it

 


TORNA A PROJECT-LAB >
Read More